Esperienza contagiosa

3 settembre: meeting di docenti ed educatori delle scuole delle FMA in Lombardia e Svizzera. Un inizio corale, circa 500 persone,  a Milano nell’Auditorium salesiano di via Copernico. Tra le molte espressioni di approvazione e gradimento scegliamo la testimonianza di una maestra che ha colto il senso profondo dell’evento con la relativa ricaduta nel quotidiano dell’educazione.

Di ritorno dalla conferenza tenutasi da Don Fabio Attard in occasione dell’apertura dell’anno pastorale e  scolastico, nella mia mente i pensieri si facevano sempre più leggeri  mentre il mio cuore  traboccava di amore e di speranza.

La  lectio del consigliere mondiale  della pastorale giovanile salesiana, aveva riacceso in me la gioia di riconoscere che  l’incontro con Gesù aveva davvero stravolto la mia vita e che essa, senza di Lui, non sarebbe  potuta essere più la  stessa .

L’incontro con Gesù è davvero un’esperienza contagiosa che ti guida e ti sostiene anche in quello che è la difficile opera educativa nei confronti dei nostri  figli e allievi.  I giovani se ne accorgono subito se Gesù fa parte davvero della tua quotidianità, se Egli dimora realmente  nel tuo cuore o se alle tue nobili parole non corrisponde una purezza di sentimenti e una coerenza con il tuo agire.  Con loro non puoi bluffare. La  tua stessa vita deve essere testimonianza di quell’incontro, affinché essi stessi si facciano incontrare da Lui e si lascino conquistare dal Suo amore.

L’educazione è sì questione di cuore e colui che educa deve  avere dentro di sé così tanto amore e tanta vita, da non poter far altro che condividerla con i propri giovani.

Carolina

attard_2