SKY ACCADEMY… UNA GIORNATA DA RICORDARE

In questo mese partecipiamo con i ragazzi di seconda media a Sky Academy. Ecco il racconto e i commenti scritti dagli alunni della 2°B, che hanno già vissuto l’esperienza.

09/10/2019  – GIORNATA DA RICORDARE
Grandi e piccoli, tutti amano guardare la televisione, gli appassionati di sport saranno sicuramente interessati a Skysport, mentre le persone a cui non interessa vedere la televisione come passatempo, ma come uno strumento per essere aggiornate sulle notizie e gli ultimi avvenimenti, seguiranno Skytg24. Insomma, la Tv offre programmi per tutti i gusti.
Una domanda da porsi è: cosa c’è dietro al telecomando? È ciò che in questa giornata, grazie all’iniziativa di Sky Academy, ci è stato insegnato.
La mattinata è iniziata con un giro all’interno degli studi di Sky, con tanto di spiegazione di una guida che ci ha introdotto e mostrato quello che viene svolto dai quattromila impiegati, che lavorano all’interno di tre enormi complessi, che racchiudono tutti gli studios.
Ci è stato spiegato che il lavoro dello staff di Sky va oltre a quello di registi, cameramen e giornalisti, infatti, dietro ad un semplice TG, ci sono i montatori delle luci, gli stylist, gli addetti al trucco e alla raccolta delle informazioni dell’ultima ora, gli specialisti della grafica e della messa in onda dei programmi, per non parlare di tutti gli addetti all’amministrazione e alla gestione degli abbonamenti.
E’ stata di sicuro indimenticabile l’opportunità di far parte, anche se solo per poco, di quello staff, registrando un servizio del telegiornale, divisi in quattro studi, dibattendo su un argomento preparato precedentemente a scuola: le fake news.

I commenti dei ragazzi
S: il pensiero che mi porto a casa è che dietro una cosa molto semplice come la TV lavorano tantissime persone
G: è stato molto bello vedere e osservare tutto quello che c’è “dietro” la televisione
G: la cosa più bella è stata fare i video con la telecamera, anche se era difficile capire i termini specifici
S: la cosa che mi è piaciuta di più è stata il lavoro di gruppo: sono felicissima e orgogliosa del risultato ottenuto
A: l’esperienza mi è piaciuta e ho anche capito quanto sia bello essere un giornalista
A: la cosa che mi è piaciuta di più è aver partecipato con i miei compagni: sono davvero divertenti e simpatici
T: mi sono divertito tantissimo perché abbiamo fatto un’attività che non avrei mai pensato di fare
M: è stata un’esperienza educativa che mi ha insegnato tutto ciò che avviene prima del lancio di un programma TV
N: mi è piaciuto molto vedere gli studi televisivi
C: da questa esperienza ho capito che lavorare negli studi televisivi non è così facile come credevo, anzi è molto complicato e impegnativo
A: mi è piaciuto quando abbiamo registrato perché mi sono divertita e ho capito quanto lavoro e quante persone ci vogliono per registrare una trasmissione
B: da questa esperienza mi porto a casa il lavoro di squadra
A: è stato molto istruttivo vedere il lavoro che sta dietro le notizie viste ogni giorno in televisione; inoltre abbiamo capito come distinguere una notizia vera da una falsa
M: mi è piaciuto molto quando abbiamo fatto le riprese perché ho potuto vivere un’esperienza concreta: quella di registrare un telegiornale 
M: è stato molto bello parlare come un giornalista davanti alla telecamera
N: ho fatto fatica a registrare perché sono molto timida: questo mi ha fatto capire che dietro ad una cosa che noi vediamo sul divano di casa, c’è molto impegno da parte di tantissime persone
A: è stato bello fare un telegiornale con i miei compagni di classe
R: la cosa più difficile è stata parlare in modo fluido e senza incepparsi. Di sicuro, grazie a questa esperienza, d’ora in poi, guarderò il tg con occhi diversi ed in modo più interessato sapendo il lavoro che c’è dietro
M: è stato bellissimo: mi sono divertito e sono stato bene
G: le cose che mi sono piaciute di più sono state il lavoro che abbiamo fatto insieme e vedere tutta la strumentazione che viene usata per trasmettere i programmi